PSICOLOGIA

Padri e figli: ecco le dritte antistress!

27 Marzo 2018

Condividi

L'articolo è presente nei seguenti siti:

La vita di ognuno di noi si caratterizza di tantissime prime volte: un uomo, per esempio, può diventare padre per la prima volta e può decidere di raccontare tutte le sue nuove avventure in libro. Paolo Longarini ha fatto proprio così in “Tutte le prime volte. Educazione sentimentale di un padre e delle sue piccole grandi donne” e ci facciamo raccontare da lui come sia la vita da padre di piccole ragazze che crescono. Esistono poi padri indiretti, uomini che trasmettono ai ragazzi il valore dell’umiltà, del rispetto, della collaborazione e della fratellanza. Stiamo parlando degli allenatori, che certamente non si sostituiscono ai genitori, ma che spesso riescono a trasformarsi in figure paterne e che, talvolta, diventano mediatori tra papà e pargoli. Ospite speciale per parlare di questo argomento è Arrigo Sacchi da cui ci facciamo dare preziosi suggerimenti per vivere al meglio lo sport…e la panchina. Anche Dario Bolis segue da padre e da “non-allenatore” una squadra di calcio, una squadra speciale che non ha né nome né una divisa. Ma soprattutto disputa esclusivamente partite amichevoli. Molti ragazzi abbandonano lo sport per le troppe aspettative, per l’ansia di non fare abbastanza bene e non vivono più lo sport in modo genuino e Bolis ha voluto fare qualcosa proprio per loro.
Essere padre comporta una vita frenetica, fatta di incastri, appuntamenti da ricordare a cui non si vuole mancare, ma spesso questo può generare stress e tensione. Noi abbiamo chiesto alla psicoterapeuta Paola Vinciguerra qualche consiglio per vivere più serenamente, ma anche per prendersi un po’ più di tempo per se stessi.
Ma sono solo i padri homo sapiens che si prendono cura dei propri cuccioli? Con la naturalista Francesca Buoninconti intraprendiamo un viaggio nel mondo animale per capire chi sono i papà migliori.